Sangría di Vino

Spesso si pensa che per preparare la Sangría si possa usare un vino di bassa qualità, ma la verità è che bisognerebbe usare un vino che noi berremmo anche da solo, senza aggiungere altro. Quindi vi consigliamo di usare un vino medio: non troppo buono da sprecarlo, ma soprattutto non cattivo, altrimenti. Quindi vi consiglio di usare un vino medio: non troppo buono da sprecarlo, ma soprattutto, non cattivo, altrimenti la Sangría lo sarà altrettanto. Come frutta si possono usare tanti tipi diversi di frutta, ma la pesca non può mancare!

Ingredienti: 1 litro di vino rosso, 2 pesche, 2 arance, 1 limone,1 mela, 75 ml d’acqua, 3 cucchiai colmi di zucchero, cannella,1 lattina di bibita gassata (limonata, gassosa)

Preparazione: 

Il primo passaggio sarà creare uno sciroppo sciogliendo lo zucchero nell’acqua calda, in
questo modo si mischierà molto meglio con il vino.

In un ampio contenitore, versiamo il vino, lo sciroppo e la spremuta di una arancia e
lasciamo riposare mischiando bene tutti i liquidi. A questo punto peliamo bene tutta la frutta, a eccezione dell’altra arancia, e la tagliamo a pezzettini piccoli, che aggiungeremo al composto di vino e zuccheri. L’arancia la taglieremo a spicchi, che fa un effetto più bello.

Al composto di frutta e vino dobbiamo aggiungere la cannella a piacere e il succo di un
limone e lasciamo riposare per almeno due ore. In questo modo il vino prende tutti gli aromi della frutta e al contrario la frutta si impregna del vino.

Per ultimo, poco prima di servire, aggiungiamo cubetti di ghiaccio e la bibita gassata, in
questo modo la Sangria rimarrà freschissima e frizzante.

Solitamente serviamo sempre la Sangria da una brocca in vetro con un mestolo di legno,
in questo modo si vedono tutti i vari tipi di frutta e il mestolo ci aiuta a mischiare meglio e a servire senza fare cadere tutti i pezzi di frutta di colpo.

 

RICEVI LE NOTIFICHE DEI NOSTRI POST. ISCRIVITI QUI

Leave a Reply