Panellets!

Arriva il 1o Novembre e a La Cocina de Villanova ci siamo messi al lavoro per mantenere le tradizioni di questi giorni e preparare Els Panellets, i dolci tipici della “Castanyada” che si festeggia in Catalogna la vigilia di “Ogni Santi”.

I Panellets sono delle piccole palline di marzapane ricoperte di pinoli o di mandorle, nella loro versione più tradizionale, ma che ha infinite varietà, ci sono al cioccolato, al cocco, alla fragola, al caffé…. tantissimi diversi Panellets che in questi giorni riempiono tutte le pasticcerie!

Preparare i panallets è una tradizione bellissima, che si fa in famiglia e che tante persone cucinano a casa loro, per la loro semplicità. Quest’anno li abbiamo preparato due volte: una insieme al mitico Paco, mio padre, seguendo la ricetta di mia nonna, che nonostante fosse andaluza aveva adottato questa tradizione e ogni anno la preparava insieme ai figli, la seconda volta ho avuto il piacere di cucinare insieme alle ragazze di La BarcelonaiseHello ditLetizia BCN 4 bloggers francesi che vivono a Barcellona e che hanno voluto mettersi alla prova con “I Love Panellets“. Una serata bellissima che sarà la prima di altre che faremo insieme a Charlotte e Laetitia a chi ringraziamo tantissimo per la voglia e la disponibilità e con le quali nasceranno sicuramente delle cose stupende!!

Ma mettiamoci al lavoro e vediamo com’è la nostra ricetta:

Ingredienti: 500g di farina di mandorle, 400g di zucchero, 3 uova, scorza di mezzo limone, 1 patata piccola bollita, 150 g di pinoli, 150 g di mandorle, 300 g di cocco grattugiato, 100 g di cotognata.

Preparazione: La preparazione dei Panallets parte sempre da una base di marzapane che creiamo mischiando la farina di mandorle, lo zucchero, l’albume delle 3 uova, la scorza di mezzo limone e la polpa di una patata. (Possiamo anche aromatizzare l’impasto con la vaniglia, scorza di arance o altri aromi). La patata la dobbiamo cuocere con la pelle fino ad ottenere una polpa tenerissima. Una volta cotta, la sbucceremo e pesteremo con una forchetta o un passa puré e la faremo raffreddare prima di mischiare con gli altri ingredienti. Dobbiamo ottenere un impasto ben amalgamato e senza grumi di patata, un po’ umido e abbastanza appiccicoso, se avete un’impastatrice o robot di cucina sarà molto meglio perché in pochi minuti avrete un impasto perfetto.

Una volta pronto l’impasto facciamo una palla, l’avvolgiamo nella pellicola trasparente e la lasciamo riposare per un minimo di 2 ore, fino a tutta la notte, in frigo.

Passiamo a preparare i diversi tipi di panellets, prima di procedere dovremmo divedere l’impasto in tante parti uguali come sapori diversi vogliamo fare, noir faremo 4 sapori per cui divideremo in 4 parti uguali.

Pinoli: Questi sono i più tradizionali e noi li facciamo in una versione semplificata. Prima di tutto facciamo sbollentare in acqua i pinoli per 30 secondi, in questo modo non si bruceranno quando li inforneremo. Con le mani bagnate (per evitare che l’impasto si appiccichi) creiamo delle palline di 2cm di diametro e le disponiamo in una teglia ricoperta da carta da forno, una volta che tutte le palline sono pronte passiamo a ricoprirle con i pinoli. Con molta pazienza dobbiamo immergere le palline nei pinoli e premere leggermente con le mani per riuscire a coprirne tutta la superficie. Per ultimo li spennelliamo con i tuorli sbattuti e mischiati con due cucchiai d’acqua e li inforniamo a 200°C per 6 o 7 minuti, controllando fino a che non saranno ben dorati.

Mandorle: per quanto riguarda i Panellets alle mandorle, la procedura è la stessa di quelli precedenti ma senza dover sbollentare le mandorle e più semplice perché le mandorle tritate si appiccicano molto meglio dei pinoli. I tempi di cottura sono simili, 6 o 7 minuti a 200°C, ma attenzione a cuocerli insieme; le mandorle potrebbero essere cotte prima.

Cocco: In questo caso dobbiamo mischiare la stessa quantità d’impasto (sarebbero 250 g circa) con la stessa quantità di cocco grattugiato. In alcune ricette aggiungono un po’ di latte o di albume d’uovo per aggiungere un po’ di umidità all’impasto, altrimenti risulta un po’ secco.  Mischiamo bene fino ad ottenere di nuovo un impasto ben amalgamato e una volta che ce l’abbiamo. La procedura è la stessa che con gli altri.

Creiamo delle palline, che poi passeremo di nuovo nel cocco per decorarle e le spennelliamo prima di infornarle per 6/7 minuti nel forno a 200°C. Questi sono i nostri preferiti!

Con la Cotognata: Questi Panellets è la prima volta che li prepariamo e sono davvero buoni. Ci prepariamo la cotognata tagliando delle barrette di circa un centimetro di diametro. Dopo di che creiamo uno strato d’impasto di circa mezzo centimetro con l’aiuto di un matterello e di film trasparente per evitare che si appiccichi e al centro disponiamo una striscia di cotognata, lo arrotoliamo lasciando il dolce al centro e diamo la forma che vogliamo, tonda o squadrata e per ultimo tagliamo a tocchetti di circa 2 centimetri.

Spennelliamo e inforniamo per altri 6/7 minuti a 200°C. Una volta pronti si possono decorare con un po’ di zucchero a velo.

I Panellets si possono consumare subito, una volta freddi e si gustano meglio con un goccetto di moscato e sempre in buona compagnia!!

Questi qua sono i Panellets che hanno preparato ad “I Love Panellets” le ragazze di La BarcelonaiseHello dit e Letizia BCN!! Loro sono state davvero brave, ora tocca a voi!!

Speriamo che questa ricetta vi sia piaciuta e che passiate una bella Castanyada o una terrificante notte di Halloween ;)! Ci rivediamo la prossima settimana con una nuova ricetta!

RICEVI LE NOTIFICHE DEI NOSTRI POST. ISCRIVITI QUI

 

Leave a Reply