Draniki – Frittelle di Patate!

La stagione estiva è finita e noi siamo di nuovo al lavoro, e non lo dico solo perché torna il blog de La Cocina, ma perché sono rientrata a Barcellona e al mio lavoro principale, quello come insegnante di spagnolo per stranieri. Un lavoro affascinante che mi piace tantissimo e grazie al quale ho l’opportunità di conoscere persone di tutto il mondo, imparando così un sacco di cose dei loro paesi, le loro culture e ovviamente la loro gastronomia.

Ed è così che abbiamo pensato di fare una piccola rassegna con le ricette che loro ci spiegano durante gli esami di livello di spagnolo chiamato DELE-Diploma de Español como Lengua Extranjera, infatti questa rassegna che inizia oggi si chiamerà “le ricette del DELE” .

Per la nostra prima ricetta vi parliamo dei Draniki una sorta di frittelle di patate e cipolla, semplicissimi da preparare e originari della Bielorussia e la Russia ma comuni anche in altri paesi. Solitamente questi Draniki si servono a colazione e possono avere delle varianti, possono avere carote, aglio ed essere anche ripieni di carne, ma noi vi parliamo di quelli che ci hanno raccontato a noi, quelli più semplici fatti con patate, cipolla, uovo e serviti con la panna acida.

Come sempre noi abbiamo chiesto a Clara, la nostra nutrizionista preferita, la sua opinione sulla nostra ricetta ed ecco che cosa ci ha detto: “La ricetta di questa settimana è particolarmente ricca di glucidi, la porzione proteica risulta trascurabile mentre quella lipidica varia in base all’uso (o abuso ?) di panna acida”.

Per cui non ci resta che scoprire la ricetta e non esagerare con la Panna acida!

Ingredienti: 1/2 k di patate grattugiate, 1/2 cipolla grattugiata, un uovo sbattuto, sale e pepe. Panna acida: 180 ml di Panna fresca il succo di 1/2 limone.

Preparazione : Per preparare i Draniki dobbiamo, pelare e sbucciare le patate e le cipolle e in seguito grattugiarle con la parte a stella della grattugia fino a che non diventano una purea. Vi consigliano di grattugiare prima la cipolla e poi le patate o alternare un po’ e un po’ per evitare che la patata si possa ossidare prendendo un colore un po’ rossiccio.

Una volta abbiamo grattugiato tutte le patate e la cipolla dobbiamo eliminare l’eccesso di acqua che si sarà creato per cui possiamo passare il composto in un colino. Una volta che abbiamo eliminato l’eccesso d’acqua aggiungiamo un uovo sbattuto, sale, pepe e mischiamo bene. E la ricetta è pronta! Ci resta solamente cuocere le frittelle.

In una padella antiaderente scaldiamo un cucchiaio di olio e friggiamo piano piano una cucchiaiata dell’impasto, prima da una parte e poi dall’altro fino a che non diventeranno ben dorati e pronti per essere mangiati!

I Draniki si gustano a colazione e si possono mangiare con abbinamenti dolci o salati ma quello più comune è l’abbinamento con la panna acida. Ma come preparare la panna acida?

Noi qua vi diamo una ricetta semplicissima e velocissima con soli tre ingredienti; panna fresca, succo di 1/2 limone e sale. Per prepararla basta mischiare la panna con il succo di limone e uno pizzico di sale e lasciare agire l’acido del limone sulle proteine della panna per qualche minuto, dopo di che usare una frusta e sbattere piano piano la panna fino a che non cambierà la consistenza e diventerà un crema più densa. Nel giro di qualche minuto cambierà totalmente la consistenza diventando una crema densa, farla riposare dai 30 ai 60 minuti e sarà pronta. Si può anche conservare in frigo fino al giorno dopo.

I valori medi per 100 g sono: Kcal 230, Glucidi 8,9 g, Protidi 2 g, Lipidi 9,5 g

Come sempre speriamo che questa ricetta vi piaccia e che provate a prepararla anche voi e nel caso ci mandiate dei suggerimenti o dei consigli.

Clara e il team de La Cocina de Villanova vi salutiamo e vi aspettiamo la prossima settimana con nuove ricette di altri paesi.

RICEVI LE NOTIFICHE DEI NOSTRI POST. ISCRIVITI QUI

2 Replies to “Draniki – Frittelle di Patate!”

  1. Sembrano buonissime !!! Non vedo l’ora di provarle ?

    1. lacocinadevillanova says: Reply

      Sono buonissimi sono sicura che ti piaceranno ;)!

Leave a Reply